Nessun prodotto nel carrello

SHOP

LIBRI

Art Shop
Il Grande Museo del Duomo

Ricerca avanzata

prodotti in evidenza

Vita di Michelangelo

L. Bardeschi Ciulich e P. Ragionieri

24,00 €

Aggiungi al carrello

a cura di L. Bardeschi Ciulich e P. Ragionieri
Firenze, Casa Buonarroti, 18 luglio 2001-7 gennaio 2002

catalogo della mostra: Firenze, Casa Buonarroti, 18 luglio 2001-7 gennaio 2002

luglio 2001
brossura cucito con bandelle
cm 24,5x29; pp. 160
231 illustrazioni a colori e in b/n

88-85957-76-5 italiano

Con la mostra “Vita di Michelangelo” (Firenze, Casa Buonarroti, 18 luglio 2001-7 gennaio 2002) la Casa Buonarroti porta a compimento un lungo percorso di ricerca che si snoda lungo la biografia michelangiolesca, prendendo le mosse da suggestivi documenti autografi.

Diari di cantiere e componimenti di mano di Michelangelo si affiancano dunque alla corrispondenza con l’Aretino e con gli amici più cari, da Tommaso de’ Cavalieri a Vittoria Colonna, e alle lettere di celebri committenti come Caterina e Cosimo de’ Medici.
Lungo questo filo cronologico, la mostra passa in rassegna alcune magistrali prove di Michelangelo – offrendo l’occasione di ammirare l’Annunciazione del Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi e il famoso foglio della Cleopatra – e l’opera dei contemporanei. Tra i pezzi più celebri, un’Annunciazione del Ghirlandaio, un prezioso codice miniato da Monte di Giovanni, la Venere e Cupido del Pontormo, il ritratto vasariano del duca Alessandro custodito agli Uffizi e alcune tavole dell’Allori, cui si accompagna una rassegna della plurisecolare fortuna dei capolavori dell’artista condotta attraverso esemplari – soprattutto incisioni, ma anche bozzetti, cammei, medaglie – di epoche, scuole e tecniche diverse.

Preceduto da un’introduzione alla mostra di Pina Ragionieri e da un denso saggio sulla grafia di Michelangelo di Lucilla Bardeschi Ciulich, il catalogo è composto di 108 schede tecniche corredate da ampie e aggiornate rassegne bibliografiche, e si chiude con una biografia dell’artista curata da Marcella Marongiu.