Nessun prodotto nel carrello

SHOP

LIBRI

Art Shop
Il Grande Museo del Duomo

Ricerca avanzata

prodotti in evidenza

Bronzino

50.00

Daniele da Volterra

amico di Michelangelo

V. Romani

 
PRODOTTO ESAURITO

a cura di V. Romani

catalogo della mostra: Firenze, Casa Buonarroti, 30 settembre 2003-12 gennaio 2004

anno di pubblicazione: 2003
brossura cucito con bandelle
cm 24,5x29; pp. 200
158 illustrazioni a colori e in b/n

88-7461-019-X italiano

«In una delle interessate espressioni d’omaggio di cui era maestro, Pietro Aretino nel giugno del 1544 aveva proclamato “essere la dimestichezza, che s’ha con Michelagnolo, dono di Dio”. Daniele aveva saputo vivere quel dono, che comportava anche una grande fatica, riportandolo in terra. È quanto si legge tra le righe della bellissima lettera scritta a Giorgio Vasari qualche tempo dopo la morte del maestro, il 17 marzo 1564 … Pur essendo la morte del maestro un fatto atteso, Daniele confessa la sua sorpresa di fronte alla forza del dolore che prova per aver perduto “tanto consiglio e dolceza insieme” e si rivolge a lui con l’espressione “tanto padrone, et padre” che perfettamente condensa lo spirito con cui aveva trascorso quasi vent’anni accanto a un mito.»

Così si conclude l’ampio e intenso saggio introduttivo in cui Vittoria Romani ripercorre la vicenda di Daniele, dai difficili esordi segnati dalla collaborazione con Perino del Vaga alle commissioni più impegnative, documentate da prove grafiche di estrema raffinatezza, fino agli anni della maturità in cui si compie, in sintonia con le scelte che erano state di Michelangelo, la sua personale svolta verso la scultura.

La mostra (Firenze, Casa Buonarroti, 30 settembre 2003-12 gennaio 2004) raccoglie dipinti, sculture e disegni provenienti, oltre che dai maggiori musei fiorentini e da collezioni private, da Vienna, Roma, Venezia, Napoli, Milano, Volterra, Amburgo, Haarlem, Parigi (Louvre e Musée Jacquemart-André) e Londra (British Museum). Le schede relative ai pezzi esposti (55 in tutto) si devono a Barbara Agosti, Anna Bisceglia, Alessandro Cecchi, Ippolita di Majo, Elena Lombardi, Marcella Marongiu, Vittoria Romani, Andrea Zezza. Concludono il volume una dettagliata biografia dell’artista e una ricca bibliografia aggiornata al 2003.