Nessun prodotto nel carrello

SHOP

LIBRI

Art Shop
Il Grande Museo del Duomo

Ricerca avanzata

prodotti in evidenza

L'archivio di Enrico Bianchini, ingegnere e impresario.

Un capitolo della storia del cemento armato in Toscana

Gabriella Carapelli

22,00 €

Aggiungi al carrello

a cura di Gabriella Carapelli

anno di pubblicazione: 2006
brossura cucito
cm 17x24; pp. 160
45 illustrazioni in b/n

88-7461-087-4 italiano

Enrico Bianchini (1903-1971) ha compiuto il suo percorso professionale all’interno della Società per Costruzioni Cementizie degli ingegneri Leone Poggi e Francesco Gaudenzi, dal 1938 SACIP e dal 1950 SACIP & C. Fondamentale nella sua carriera la trentennale collaborazione con l’architetto Raffaello Fagnoni. Specializzato nel calcolo delle strutture in cemento armato, ha partecipato alla progettazione e alla direzione dei lavori di opere quali l’Autostrada Firenze-Mare, con l’arco di protezione per la teleferica di Serravalle Pistoiese, gli stadi di Torino e Lucca, la Scuola di Applicazione per la Regia Aeronautica delle Cascine e la Casa Littoria “Dante Rossi” a Firenze, l’Università degli Studi di Trieste. Dopo la ricostruzione postbellica è intervenuto nella realizzazione di impianti sportivi, edifici di culto, impianti industriali (in particolare cementifici e centrali termoelettriche), piani di edilizia popolare e residenziale.

A partire dal 1999 la Direzione Generale per gli Archivi ha promosso un censimento degli archivi di architettura e ingegneria più significativi nel panorama contemporaneo cui ha partecipato la Soprintendenza Archivistica della Toscana: nel corso di questo lavoro l’archivio di Enrico Bianchini, depositato nel 2004 dagli eredi presso l’Archivio di Stato di Firenze, si è segnalato per ricchezza e complessità dei materiali.

Presentato da Elisabetta Insabato e curato da Gabriella Carapelli, l’inventario dell’archivio è corredato, oltre che da un ricco apparato fotografico, da una breve biografia dell’ingegnere e da un saggio di Mauro Cozzi che introduce la trascrizione dell’«Elenco generale dei lavori» eseguiti fra il 1908 e il 1978 dalla Società per Costruzioni Cementizie, poi Ing.ri Poggi, Gaudenzi & C., SACIP e infine SACIP & C. Prende così corpo un denso capitolo di quella "storia del cemento armato in Toscana" evocata nel titolo del volume: si affacciano in queste pagine volti celebri, grandi opere e aziende centrali nello sviluppo industriale e nella trasformazione delle rete stradale e ferroviaria del paese, mentre sullo sfondo di una trama più minuta, intessuta di mutamenti nella toponomastica, compaiono interventi nell’edilizia residenziale o commissioni per produttori agricoli ed esercizi commerciali, in un insieme che delinea nuovi paesaggi extraurbani e nuove emergenze nella fisionomia delle città.

Indice del volume

Presentazione (E. Insabato)
Enrico Bianchini
L’archivio Bianchini
Inventario dell’archivio di Enrico Bianchini
Tavole
Per una storia del cemento armato in Toscana (M. Cozzi)
Appendice. «Elenco generale dei lavori» (1908-1978)
Indice analitico