Nessun prodotto nel carrello

SHOP

LIBRI

Art Shop
Il Grande Museo del Duomo

Ricerca avanzata

prodotti in evidenza

Vertigo

8.00

Arte e politica

Studi per Antonio Pinelli

Novella Barbolani di Montauto, Gerardo de Simone, Tomaso Montanari, Chiara Savettieri, Maddalena Spagnolo

20,00 €

Aggiungi al carrello

a cura di Novella Barbolani di Montauto, Gerardo de Simone, Tomaso Montanari, Chiara Savettieri e Maddalena Spagnolo

brossura
20x22.5 cm; 208 pagine
134 illustrazioni in bianco e nero

isbn 978-88-7461-199-7 italiano

Un libro come regalo di compleanno per rendere omaggio all’insegnamento di Antonio Pinelli; pensato e realizzato da un gruppo eterogeneo di studiosi, testimoni attraverso i propri saggi dell’importanza della storia dell’arte: un’attività politica finalizzata alla creazione di una consapevole partecipazione a una comunità, per condividere beni ereditati e trasmetterli arricchiti da un crescente livello di comprensione e conoscenza.

Saggi
Daniele Manacorda, Le Tre Grazie tra Roma e Afrodisia
Gigetta Dalli Regoli, Il tema dell’“Adorazione dei Magi”. Differenze d’interpretazione fra Gentile e Leonardo
Andrea De Marchi, Bramantino eterodosso: la contesa per l’anima di Cristo
Gerardo de Simone, Ercole e i leoni. “Marginalia” iconografici nella cappella Mazzatosta di Lorenzo da Viterbo
Patricia D. Meneses, Avignone e la politica artistica di Giuliano della Rovere
Alessandro Angelini, Il vero committente della Volta Dorata nel Palazzo della Cancelleria
Carmelo Occhipinti, Leonardo da Vinci in Francia. Appunti su Giano Lascaris e le arti figurative
Maddalena Spagnolo, Filze di frasche e fogli volanti su Palazzo Bartolini Salimbeni
Francesco Caglioti, Michelangelo, i Medici e la diplomazia europea: il “San Giovannino” di Úbeda
Andrea Emiliani, La finestra di Federico Barocci
Claudio Pizzorusso, Su Vincenzo Danti ritrattista
Émilie Passignat, Dall’Udienza alle “stanze di sotto”: scultura e pittura al servizio di Cosimo I
Marco Collareta, I ricci di Hilliard, ovvero: un ritrattista inglese, un papa di Roma e «the Englishness of English Art»
Siro Ferrone, Iconografia dell’arte della commedia
Steven F. Ostrow, Pietro Tacca’s “Quattro Mori”: Legend as Fact
Tomaso Montanari, Il significato politico del “Plutone e Proserpina” di Gian Lorenzo Bernini
Novella Barbolani di Montauto, Stefano della Bella e Livio Mehus per Mattias de’ Medici
Lucia Simonato, Alla ricerca di un colpevole: medaglie satiriche nella Roma di Innocenzo X
Cristiano Giometti, L’umiltà vince l’ambizione. Un tentativo naufragato di politica culturale nella Roma di Innocenzo XII (1691-1700)
Michela di Macco, Roma 1702: un intreccio, tra arte e politica, filofrancese e molto romano
Philippe Sénéchal, La médaille de Baldassarre Torini ou la réutilisation inattendue d’une allégorie politique de Poussin
Liliana Barroero, Pio VI, i doni diplomatici e l’indotto del Grand Tour
Olivier Bonfait, Scultura di carta e fama eterna. I sepolcri a Bologna come luogo di nascita della critica d’arte
Antonella Gioli, Dopo Tolentino: il dono di Pio VI a François Cacault
Massimo Ferretti, Da Lanzi a Cicognara: geografia artistica e svolgimenti politici  
Chiara Savettieri, Memoria del passato e Restaurazione: “Le Dialogue sur la gloire” di Anne-Louis Girodet Pierre Rosenberg, Le plus ancien catalogue raisonné de l’œuvre peint de Poussin
Giovanna Capitelli, Arte di Controrisorgimento: Pio IX e la “monumentomania” vaticana
Vincenzo Farinella, «Papa, mira, toros pintados!». Un’apertura sul primitivismo paleolitico
Fabrizio D’Amico, La “terza via” di Giulio Turcato
Maria Grazia Messina, Anthony Blunt lettore di “Guernica”
Salvatore Settis, Arte e delitto. Guttuso sulla morte di Neruda
Orietta Rossi Pinelli, Fare cultura come impegno sociale: gli storici dell’arte dopo il Sessantotto
Irving Lavin, “Italia Mia”. Argan, Modena, and an unexecuted project by Frank O. Gehry
Silvia Bordini, Immaginate un’isola. Di plastica
Irene Buonazia, Insegnare storia dell’arte contemporanea nella scuola secondaria superiore italiana. Stimoli, criticità e prospettive di una missione politica
Paolo Marconi, Per Antonio Pinelli
Vittorio Emiliani, Il “disarganico” Pinelli