Nessun prodotto nel carrello

SHOP

LIBRI

Art Shop
Il Grande Museo del Duomo

Ricerca avanzata

Leonardo e Raffaello, per esempio...

Disegni e studi d'artista

Cecilia Frosinini

25,00 €

Aggiungi al carrello

a cura di C. Frosinini
con la collaborazione di L. Montalbano e M. Piccolo

catalogo della mostra: Firenze, Palazzo Medici Riccardi, 26 maggio-31 agosto 2008

brossura cucito
cm 20x22,5; pp. 180
103 illustrazioni a colori e 37 in b/n

978-88-7461-120-1 italiano

Difficile per il grande pubblico, difficile per i collezionisti, «anatomia, vivisezione della mente che lo produce prima che della realtà oggetto dell’analisi. Un processo mentale di alta intellettualità che, in quanto tale, è freddo, lucido, crudele, ai limiti della follia per chi lo osserva dall’esterno». Questo è il disegno per Cecilia Frosinini.

Il percorso della mostra (Firenze, Palazzo Medici Riccardi, 26 maggio-31 agosto 2008) si avvia con la presentazione di due raccolte di prove grafiche, due esempi fra i più distanti immaginabili: la preziosa Galleria Portatile dell’Ambrosiana di Milano, più nota come Codice Resta dal nome dell’erudito seicentesco che vi riunì la sua collezione di disegni di grandi maestri, e un taccuino d’artista, il Taccuino rosso di Francesco Hayez, dove si ripercorrono le idee, gli studi, i ripensamenti di un pittore che ha avuto un destino praticamente unico per l’Ottocento italiano, con la serializzazione all’infinito del suo celebre Bacio.

Si riprende poi dal tardo Quattrocento, seguendo idealmente il processo lungo il quale il disegno da semplice strumento di lavoro destinato a frescanti, vetrai, arazzieri diventa per il teorico e per l’artefice alto esercizio di astrazione formale, espressione di un’immagine ideale. Ma per molto tempo l’accentuarsi della dimensione privata non lo strapperà alla bottega, dove ogni fatica del maestro viene custodita, studiata, tramandata. L’approdo è ottocentesco, di nuovo con Hayez, del quale si segue per intero la vicenda del Sansone, dai disegni preparatori al cartonetto, alla tela.

Grandi nomi – Botticelli, Raffaello, Leonardo, Federico Barocci, Ludovico Carracci, Guido Reni – studiati qui da autorevoli specialisti italiani e stranieri e del tutto particolare il cammino delineato dalla concomitanza dei restauri condotti dall’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, che attraverso tecniche sofisticate ha saputo ridare vita all’intenzione e al fare concreto dell’artista.

Indice del volume

Presentazioni
Matteo Renzi
Cristina Acidini
Bruno Santi

Cecilia Frosinini, Le ragioni della mostra
Gabriele Coccolini, Tematiche e aspetti tecnici del collezionismo
Letizia Montalbano, I disegni rivelati. Analisi delle tecniche grafiche, problematiche, ricerche e punti di vista
Michela Piccolo, I cartoni preparatori: funzioni e significati

Catalogo

1. Galleria Portatile (Codice Resta)
2. Francesco Hayez, Taccuino rosso
3. Maestro lombardo del XV secolo
4. Tre artisti della fine del XV secolo
5. Sandro Botticelli
6. Raffaello
7. Leonardo da Vinci, Giovanni Francesco Melzi (?)
8. Cerchia di Domenico Ghirlandaio
9. Agnolo Bronzino
10. Artista emiliano della prima metà del XVI secolo
11. Artista dell’Italia settentrionale della metà del XVI secolo
12-13. Guercino
14-15. Federico Barocci
16-17. Guido Reni
18. Ludovico Carracci
19. Cristoforo Savolini (?)
20-22. Francesco Hayez
23. Ulisse Forni

Appendice I. I rilievi grafici dei cartoni di Guido Reni, Ludovico Carracci e Cristoforo Savolini (Michela Piccolo)
Appendice II. L’eredità di Carlo Bianconi nella raccolta dei disegni della Pinacoteca di Brera (Daniele Pescarmona)

Abbreviazioni bibliografiche