Encounters di James O’Mara: quell’intersecarsi di vite in bianco e nero 19 Giugno 2019 – Edito in: Parola d'autore

Intervista a James O’Mara in occasione dell’esposizione del suo progetto fotografico intitolato Encounters, attualmente alla Galleria Elan Fine Art (Vancouver) fino al 13 luglio prossimo.

James O'Mara, Encounters, Three Dancers

James O’Mara, Encounters, Three Dancers

Which do you think is the most evident common thread of the works collected in your project Encounters?
Quale credi che sia il più evidente denominatore comune ai lavori raccolti nel progetto Encounters?

A sense of communication and relaxation with the subject along with dramatic lighting and strong composition.
Un senso di comunicazione e rilassamento rispetto al soggetto, di pari passo ad un’illuminazione drammatica e a una composizione forte.

You have often dealt with celebrities, high-profile clients, Bob Dylan, Andy Warhol and many others. What did those encounters imply in your human and artistic experience? What did it mean to be part of that wealth of talents?
Hai avuto spesso a che fare con celebrità, clienti di alto profilo, Bob Dylan, Andy Warhol e molti altri. Cosa hanno implicato questi incontri nella tua esperienza umana e artistica? Cosa ha significato per te frequentare quella cerchia di talenti?

I look for an interesting way to capture their dynamic personality, to show their strengths in a respectful and dignified way. The relationship is honest.
Vado alla ricerca di un modo interessante di catturare la loro personalità dinamica, di mostrare i loro punti di forza in un modo rispettoso e degno. Il rapporto che ne scaturisce è onesto.

“There was a dynamism in those photographs, even when the subjects were perfectly still,” these are words of William Gibson in his preface to the volume published in 2016 with the same title of the exhibition imminently planned in Vancouver, Encounters. How do you think it is possible to make still things and people become dynamic? Which is your strategy?
“In quelle fotografie si percepiva un dinamismo, anche quando i soggetti erano perfettamente immobili”, sono parole di William Gibson contenute nella sua prefazione al volume pubblicato nel 2016 con lo stesso titolo dell’esposizione in programma a Vancouver, Encounters. Come credi che sia possibile rendere persone e cose immobili dinamiche? Qual è la tua strategia?

Images are presented in high contrast black and white in graphic compositions. The image is in the moment, part of the natural movements of the subject.
Le immagini, disposte in netto contrasto bianco e nero, rispondono a una composizione grafica. La fotografia pertiene al momento, è parte dei movimenti naturali del soggetto.

James O'Mara, Encounters, Albert King 1969-70 live

James O’Mara, Encounters, Albert King 1969-70 live

It has been pointed out how your photography concentrates profoundly on the light and the play of colors (or their lack). The pictures of Encounters are all in black and white. What are in your opinion the most emblematic trends of this kind of photography (in black and white) nowadays, that is , the most representative of contemporary photography?
È stato sottolineato come la tua fotografia si focalizzi profondamente sulla luce e sul gioco cromatico (o sulla sua assenza). Le immagini di Encounters sono in bianco e nero, quali sono secondo te le tendenze più emblematiche di questa tipologia di fotografia (in bianco e nero) al giorno d’oggi, ovvero le più rappresentative della fotografia contemporanea?

Black and white oddly feels more real and believable, even though we only see in colour. There are less distractions.
Stranamente il “bianco e nero” sortisce un effetto più realistico e credibile, nonostante l’uomo veda a colori. Ciò accade perché ci sono meno distrazioni.

Roland Barthes wrote that each photograph has its punctum, an apical point of attraction where the viewer’s eyes are inevitably conveyed. What do you think about it?
Roland Barthes scriveva che ogni fotografia ha il suo punctum, ovvero un punto di attrazione apicale dove gli occhi dell’osservatore convergono inevitabilmente. Cosa ne pensi?

This happens when the subject looks straight into the lens and the image follows the viewer like the Mona Lisa.
Il punctum si rileva quando il soggetto ritratto guarda dritto verso l’obbiettivo e, di conseguenza, l’immagine vigila sull’osservatore come la Monna Lisa.

Dal catalogo