Sacralità e Bellezza un unico dono: storia e restauro del Parato di San Giovanni 16 Ottobre 2018 – Edito in: Prossime uscite – Autore: Francesca Mazzotta

Ventisette pannelli in sete policrome, ricamati con filo d’oro su disegno di Antonio del Pollaiolo, perché anche un parato sacro era un capolavoro artistico, emblema di una cultura. Il soggetto sono le Storie di San Giovanni, patrono di Firenze, in quanto commissionato dall’Arte di Calimala nel 1466 per le celebrazioni più solenni nel Battistero di San Giovanni, raccontato attraverso la mano dei migliori maestri artigiani, italiani e non solo.

L’Opera del Duomo aveva affidato il restauro del parato all’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, che l’ha riportato all’originario splendore, e ora lo espone nel suo museo insieme all’Altare d’argento, in una sala che abbaglia e che incarna l’Umanesimo e il Rinascimento fiorentini.

Questo volume documenta il restauro del parato e ne traccia il profilo storico artistico come mai era stato fatto prima d’ora, con un apparato d’immagini che ne restituisce tutta la magnificenza.

Parato di San Giovanni - San Giovanni viene condotto in prigione, particolare

Parato di San Giovanni – San Giovanni viene condotto in prigione, particolare

«Segni di maraviglia»
I ricami su disegno di Pollaiolo per il Parato di San Giovanni. Storia e restauro

a cura di Marco Ciatti, Susanna Conti, Rita Filardi, Licia Triolo

cartonato con sovraccoperta
24 × 30,5 cm, pp. 280
202 illustrazioni a colori e 34 in b/n
lingua italiano

isbn 978-88-7461-328-1