Cucina d’amore e libertà. L’Eros e l’arte di volersi bene

, ,

Francesco Cavallo
illustrazioni di Susanna Spelta

Può un libro di ricette parlare della relazione che intercorre tra Eros e Cibo? Certamente, specie se le ricette si chiamano “Boiling Moonlight Risotto”, “Le carni di Kashgar”, “La polpa di Aisha”, “Cheek to Cheek”, “La bistecchina amorosa”, “Un amore del cavolo”.
Il legame tra piacere e buona tavola è strettissimo. A rendere eccitante un piatto non è solo la chimica dei suoi ingredienti, quanto l’atmosfera che si crea durante la sua preparazione. La cucina può richiamare odori, sensazioni tattili, suoni e immagini di luoghi vicini e legati alla nostra tradizione culinaria, oppure esotici, provenienti da paesi lontani, visitati nel passato ma il cui ricordo rivive improvvisamente in un sapore. Le mille associazioni sono in grado di creare un clima di attesa ed eccitazione.
Il suggerimento che l’autore, Francesco Cavallo, ci dà è quello di non avere fretta: il gioco erotico inizia ben prima di sedersi a tavola. Gli ingredienti si possono toccare, guardare, trasformare in inebrianti profumi, e infine comporre con cura e delicatezza.
Le ricette diventano pretesto per raccontare storie di luoghi pittoreschi, dai boulevard parigini, ai barrios spagnoli, dai vicoli di Napoli, al Bazar di Damasco. E storie di amori, come la donna ammaliatrice vista al casinò o la bellissima Aisha nelle strade di Marrakech.
Perché a sedurre non è solo la cucina, ma è soprattutto la Parola, che si veste delle sonorità della grande letteratura, in un intrigante gioco a due, tra l’uomo e la donna, tra il Cibo e l’Eros, tra l’Eros e la scrittura e tra il lettore e la pagina. Ma senza prendersi troppo sul serio, per carità, che la serietà non ha mai migliorato la vita di nessuno.

Eur 24,00

Peso 0.55 kg
Dimensioni 17 × 24 cm
Pagine

164

Rilegatura

Cartonato

Illustrazioni

31 a colori

Lingua

Italiano

ISBN

978-88-7461-570-4

Anno