Il vivere toscano

,

di Pier Francesco Listri

Un altro libro sulla Toscana, si dirà. Sarebbe comunque comprensibile, visto che secondo una recente e seria inchiesta la Toscana all’estero è vista come «un paesaggio di elevata bellezza e qualità ambientale dove tutto è a misura d’uomo», facendo perno «sul centro artistico, storico e culturale di Firenze, trasferito alla contemporaneità dal Rinascimento». Ma la ragione di questo nuovo contributo è diversa. Questo libro non insiste sui rinomati prodotti di questa terra, non ripete le glorie della storia fitta e luminosa né i fasti dell’arte affidata a un immenso patrimonio che la fa il luogo più ricco al mondo di opere d’arte. Non decanta le suggestioni del paesaggio inimitabile né enfatizza l’elogio di una armonica misura fisica e mentale che è intrinseca di questa terra.

Vuole invece legare insieme queste e altre caratteristiche per cogliere quanto concretamente oggi risulta dalla loro somma: vale a dire, uno stile di vita, un unicum esistenziale che è il più prezioso incanto, la peculiare specificità di una Toscana che respira, produce, propone, ben inserita nella complessa contemporaneità. Qui arte e manufatto artigiano, tradizione e innovazione, natura e storia, lingua e prodotti, città e campagna si fondono a costituire una qualità della vita che è oggi il bene più raro e desiderato per un’esistenza individuale più felice e una più ordinata civile convivenza.

Eur 24,00

Svuota
Peso 0.9 kg
Dimensioni 23 × 28 cm
Pagine

160

Rilegatura

Brossura cucito con bandelle

Illustrazioni

249 a colori e b/n

Lingua

Francese, Inglese, Italiano, Tedesco

ISBN

88-7461-011-4 (fra), 88-7461-012-2 (ted), 88-85957-97-6 (ita), 88-85957-99-4 (ing)