Museo di Anatomia Patologica dell’Università degli Studi di Firenze. Catalogo

,

a cura di Gabriella Nesi e Raffaella Santi

con un saggio di Roberta Ballestriero

Con i suoi 1945 numeri di ordine, organizzati per denominazione e relativa descrizione originali, il catalogo del Museo di Anatomia Patologica dell’Università di Firenze rappresenta la memoria scientifica e didattica non solo di un’istituzione, ma anche di una intera generazione di medici e studiosi, variamente impegnati nella conservazione dei preparati biologici e nell’esecuzione di modelli anatomici in cera.

Proprio i modellatori del Museo si richiamarono nei loro duplicati alle esperienze e alle tecniche già praticate nell’Officina di Ceroplastica del museo La Specola. I modelli realizzati – e qui riproposti nella loro prima catalogazione, cominciata nel 1834 – testimoniano con rigore scientifico e formale le più importanti patologie del xix secolo. La collezione di cere anatomiche comprende numerose riproduzioni, opera soprattutto di Giuseppe Ricci, Luigi Calamai ed Egisto Tortori.

I pezzi patologici, poi, mostrano – nei vocaboli desueti che ricorrono nelle descrizioni delle loro storie cliniche – i segni dell’evoluzione del linguaggio specifico del settore medico.

Il testo originale è completato e arricchito da un indice analitico e biografico dei medici citati nel catalogo, un’accurata bibliografia di riferimento e un inserto con gli splendidi scatti di Lorenzo Mennonna a testimonianza del livello artistico raggiunto da questi maestri della ceroplastica.

Eur 70,00

Peso 1.2 kg
Dimensioni 21 × 27 cm
Pagine

280

Rilegatura

Cartonato

Illustrazioni

46 a colori e 12 b/n

Lingua

Italiano

ISBN

978-88-7461-229-1