Il Dittico bizantino in micromosaico:
la luminosità ritrovata delle tessere
18 Dicembre 2019 – Edito in: Prossime uscite – Autore: Maria Cecilia Del Freo

Il volume, frutto della giornata di studi svoltasi a Firenze, si presenta come una riflessione storico-artistica, ma al contempo tecnica, sul Dittico bizantino in micromosaico esposto al Museo dell’Opera del Duomo.

Un manufatto incredibile per dimensioni e tecnica di esecuzione. La preziosità dei materiali e la sottilità del mosaico, eseguito con tessere microscopiche, rendono infatti il Dittico uno degli oggetti bizantini più celebri e uno dei pochi per i quali si possa ipotizzare l’origine dalla capitale imperiale.
I soggetti rappresentati riproducono il Dodekaorton, ossia la sequenza degli eventi evangelici corrispondenti alle più importanti feste dell’anno liturgico. Il profilo altissimo dei dettagli consente quasi di accostare l’opera all’arte dell’oreficeria più che della pittura.

Ai saggi che indagano il manufatto, la sua realizzazione e la sua diffusione – comprendendo una riflessione sulla conservazione dei mosaici parietali – segue il resoconto tecnico del restauro e delle analisi scientifiche correlate.
Il volume è arricchito da un atlante fotografico che consente di leggere le singole scene, cogliendone lo straordinario realismo.

Dittico bizantino in micromosaico (tavola sinistra), Natività, particolare

Dittico bizantino in micromosaico (tavola sinistra), Natività, particolare

Dittico bizantino in micromosaico

brossura con bandelle
20 × 22,5 cm, pp. 96
86 illustrazioni a colori e 5 b/n
isbn 978-88-7461-498-1

€ 22,00