Volume esaurito

Non ti preoccupare

, ,

di Domenico Palladino

Non ti preoccupare, il romanzo d’esordio di Domenico Palladino, racconta un intreccio di vicende che intercettano ora la sfera sentimentale ora quella politico-economica, quella etica come quella letteraria. In tale mescolanza di temi il protagonista è duramente messo alla prova da una storia del tutto particolare e chiamato a rimanere lucido, a restare in piedi – commercialista di professione, Vittorio è interpellato circa l’incombente fallimento e la programmata vendita di un’azienda vinicola posseduta da suoi conoscenti. In particolare è Benedetta a chiedere il suo aiuto, donna dolce e fragile, nipote del titolare dell’azienda e compagna di un uomo che ella non ama più e di cui vuole liberarsi, dopo averne sofferto per una vita i soprusi e la crudeltà, Roberto, immischiato in storie di corruzione e nel gioco d’azzardo e intenzionato a far fuori lo zio di lei. Di Benedetta presto il protagonista si innamorerà, mostrando compostezza, pazienza e buona fede.

Nella fitta e movimentata trama di questo libro Vittorio non solo rappresenta il soccorritore, a un livello umano prima che professionale, ma diviene presto anche il capro espiatorio: tenteranno di incastrarlo, accusandolo e additandolo per vie traverse come il colpevole del fallimento dell’azienda. Nel sottofondo di questa variegata sinfonia di accadimenti suona un monito, il ricordo di un vecchio invito pronunciato dal padre morente a Vittorio, che egli tiene a mente come una piccola Bibbia: “non ti preoccupare”, appunto. Sullo sfondo, invece, come un filo rosso narrativo, una nostalgia schiude alla memoria i confini del paese d’origine, la Basilicata, dimora sfuocata eppure nitida, il cui pensiero rinfranca Vittorio nei momenti di maggiore sconforto, inducendolo a sognare un ritorno.

Peso 0.3 kg
Dimensioni 15 × 21 cm
Pagine

128

Rilegatura

Brossura cucito

Illustrazioni

Lingua

Italiano

ISBN

978-88-7461-430-1